la comunità

 

Siamo in tanti ed abbiamo una gran voglia di … fare per gli altri!

 

Padre Lucio, della Provincia religiosa Salernitano - Lucana, è il Guardiano della Fraternità, Definitore Provinciale e parroco di Santa Maria del Sepolcro, viene da Pozzuoli, anche lui è stato postulante qui a Potenza, ormai quasi vent’anni fa! Lo scorso anno è’ passato da una fraternità di tre fratelli a una fraternità di una ventina di fratelli, aiutooooooo!!!

 

Padre Vitale, della Provincia religiosa Salernitano - Lucana, è il più giovane della fraternità … ha solo 95 anni, una irrefrenabile voglia ed un incredibile entusiasmo di annunciare il Signore dappertutto …  ma in maniera particolare nella zona di Dragonara e Giarrossa, nella Rettoria del Divino Amore … Dio la sostenga sempre, anche nell’organizzare e condurre i suoi innumerevoli pellegrinaggi … ma soprattutto nella guida dell'automobile!

 

Padre Giuseppe, della Provincia religiosa di Puglia – Molise, viene da Bari ed è Vicario della Fraternità e vice - Maestro dei Postulanti, anche lui giunge da una parrocchia ed è finito in una fraternità così numerosa, ma si mette in gioco totalmente.

 

Padre Pietro, della Provincia religiosa Salernitano - Lucana, è il Maestro dei Postulanti ed è anche Definitore Provinciale e Cappellano della Polizia di Stato. Viene da Cava dei Tirreni e è contento di essere da tanti anni qui in Basilicata, terra buona e accogliente. E’ il più imponente tra i frati, ma non possiamo scriverne il motivo perché potrebbe dispiacersi! Tra i tanti impegni e le tante preoccupazioni ha sempre un sorriso e una parola buona per tutti.

 

Padre Edoardo, della Provincia religiosa di Benevento, di origini brasiliane, è vice-economo della fraternità e studia spiritualità a Napoli. Il freddo di Potenza lo fa soffrire un poco … abituato come è al caldo del Brasile, ma il Signore gli darà di stare bene.

 

fra Antonio Domenico Pio, della Provincia Religiosa Salernitano-Lucana, solo pochi anni orsono  postulante in Santa Maria del Sepolcro, ora professo temporaneo. Si sta preparando alla professione solenne dei voti secondo la Regola dei Frati Minori, frequenta il sesto anno di Teologia presso il Seminario Maggiore Interdiocesano di Basilicata e presta il suo servizio di accolito nella nostra Comunità. Chiede preghiere per questo anno importante della sua vita!

 

 

E poi con noi ci sono i Postulanti … anche quest’anno sono in tanti!  E di volta in volta ne conosciamo sempre di nuovi che poi proseguono il loro cammino sulle strade del Signore, nelle varie tappe di formazione.

 

Giuseppe, della Provincia Religiosa di Napoli ha 20 anni. Inizialmente può sembrare un po’ timido ma, quando entra in relazione “a tu per tu”, fa emergere il suo lato allegro da … napoletano verace! Inoltre ama leggere e … spiritualmente è legato a Santa Chiara. In quest'anno sarà impegnato ad offrire la sua testimonianza al Gruppo Giovanissimi dell'Azione Cattolica parrocchiale.

 

Luca, della Provincia Religiosa di Lecce, ma le sue origini sono Umbre, terra del Serafico Padre San Francesco.  In poche parole: è un giovane riservato, ma nello stesso tempo scherzoso con tutti. Già da ora ci abbraccia e ci ringrazia per l'accoglienza. Chiede una preghiera per il suo cammino. In quest'anno sarà impegnato ad offrire la sua testimonianza agli ospiti dell'Ospedale don Uva.

 

Francesco, della Provincia Religiosa di Napoli, viene da Somma Vesuviana, ha trentasei anni. Ama la musica, in particolare quella classica. Sa stare in compagnia e ha una spiccata attenzione per il “prossimo”. Come ogni buona amico sa ascoltare, senza giudicare. In quest'anno sarà impegnato ad offrire la sua testimonianza ai malati dell'Hospice dell'Ospedale San Carlo.

 

Pasquale, 41 anni, originario di Crispano è della Provincia Religiosa di Napoli.  Come Sant’Agostino, dopo anni di corteggiamento del Signore, ha detto il suo “SI”. È un tipo pacato, disponibile e amante dei fatti e delle poche parole. In quest'anno sarà impegnato ad offrire la sua testimonianza ed il suo aiuto concreto ai fratelli ed alle sorelle meno fortunate della Casa di Accoglienza San Francesco e Santa Chiara e della Mensa Solidale e Casa di Accoglienza don Tonino Bello.

 

Salvatore, della Provincia Religiosa Sannio-Irpinia, viene da Sant’Agata de Goti (Bn). Ha ventisette anni, timido e simpatico, cerca sempre di contagiare con la sua allegria chi gli sta intorno. E’ sempre disponibile nell’aiutare gli altri! In quest'anno sarà impegnato ad offrire la sua testimonianza nel difficile contesto degli ospiti del Carcere Minorile di Potenza.

 

Maurizio, della Provincia Religiosa di Puglia e Molise, viene da Trani ed ha ventiquattro anni. Attento a tutto quello che gira intorno a lui, all'apparenza sembra timido, in realtà nasconde uno spirito gioioso che emerge nell’essere sempre pronto a condividere con tutti il proprio vissuto quotidiano. In quest'anno sarà impegnato ad offrire la sua testimonianza in favore degli ospiti della Casa Famiglia Stella del Mattino di Potenza.

 

Damiano, viene dalla Provincia Religiosa della Calabria ed è reggino DOC …  Ha 27 anni ed è un ragazzo di “poche parole” … ma con un cuore grande … ah scusate, ha detto troppo! Per essere evangelico vi invita a … conoscerlo!  In quest'anno sarà impegnato ad offrire la sua testimonianza in favore degli ospiti della Casa Famiglia Stella del Mattino di Potenza.

 

Giovanni Marco, per far prima Gianmarco, della Provincia Religiosa di Puglia-Molise viene da Valenzano (Ba) ed ha ventotto anni. Amante della Parola di Dio, è diventato subito discepolo del nostro Highlander padre Vitale, da cui spera di apprendere l'arte della predicazione. Spiritoso e gioviale, ama tanto la fraternità con la quale desidera camminare per meglio seguire il Signore. In quest'anno sarà impegnato ad offrire la sua testimonianza ai malati dell'Hospice dell'Ospedale San Carlo.

 

Santo, dalla provincia Religiosa del SS. Cuore di Gesù di Napoli-Caserta. È orgoglioso delle sue origini: viene da Bellona, la città dei 54 Martiri della provincia di Caserta. Ha un “occhio clinico” sul da farsi, ama la precisione e … la Vergine Maria col titolo di Maria Santissima di Gerusalemme.  In quest'anno sarà impegnato ad offrire la sua testimonianza agli ospiti dell'Ospedale don Uva.

 

Gregorio,  per gli amici Gory, è della Provincia Religiosa di Lecce. Ha studiato musica e canto lirico presso il conservatorio. La sua passione, oltre al canto, è … “mangiare” . Si definisce estroverso, scherzoso, insomma … sa stare bene con tutti.  In quest'anno sarà impegnato ad offrire la sua testimonianza ed il suo aiuto concreto ai fratelli ed alle sorelle meno fortunate della Casa di Accoglienza San Francesco e Santa Chiara e della Mensa Solidale e Casa di Accoglienza don Tonino Bello.

 

Gabriele, il primo dei due nuovi postulanti con il nome dell’Arcangelo, ha 22 anni  ed è della Provincia Religiosa di Lecce ... ma è originario di Castellaneta, non così distante dalla Lucania. È un percussionista e sta concludendo gli studi al Conservatorio. Tra un “colpo e l'altro” non si fa mancare, certo, una dolce e melodiosa preghiera.  Si dedica anche al disegno ed è interessato a tutto ciò che riguarda l'arte, la musica e il buon lavoro artigianale, visti come fonti di comunicazione e interazione sociale.  In quest'anno sarà impegnato ad offrire la sua testimonianza nel difficile contesto degli ospiti del Carcere Minorile di Potenza.

 

Gabriele, il secondo dei Gabrieli, è anch’esso della Provincia Religiosa di Lecce, viene da Copertino, paese con un gran castello e tanti "portenti", ma soprattutto città di San Giuseppe, santo degli aviatori e degli studenti. Gli piace comporre poesie, con le rime sa giocare, per lui sono mezzi per gioire e far rallegrare. È uno storico dell'arte, di anni ne ha quasi trentuno; informarsi e studiare lo ritiene quanto mai opportuno. Riconosce il valore del comunicare, ascoltare ed imparare … con queste parole brevemente si è voluto presentare.  In quest'anno sarà impegnato ad offrire la sua testimonianza al Gruppo Giovani dell'Azione Cattolica parrocchiale.

 

Marco, della Provincia Religiosa di Napoli, ha molte passioni tra cui la musica, il canto popolare e … ha una grande devozione per il Beato Egidio  (vissuto a Napoli per ben 52 anni). È allegro, solare, proprio un tipico ragazzo di Napoli, sempre sorridente e con un grandissimo talento naturale: pur non avendo mai studiato musica, suona per bene la chitarra e l’organo ed inoltre compone inni sacri. In quest'anno sarà impegnato ad offrire la sua testimonianza ed il suo aiuto concreto ai fratelli ed alle sorelle meno fortunate della Casa di Accoglienza San Francesco e Santa Chiara e della Mensa Solidale e Casa di Accoglienza don Tonino Bello.

 

Raffaele, ha 36 anni ed è originario di Serino (Av) ed appartiene alla Provincia Religiosa Salernitano-Lucana. Adora il calcio (è stato calciatore ed anche ultrà), ma la sua vera passione è il suo (ormai ex) lavoro: DJ (disk jockey). È allegro, sa stare con i fratelli di cammino e rispetta chi è più grande di lui. Si definisce un “pilota” di auto, amante della velocità, ma cura anche lo spirito, approfondendo la relazione personale col Signore. In quest'anno sarà impegnato ad offrire la sua testimonianza ed il suo aiuto concreto ai fratelli ed alle sorelle meno fortunate della Casa di Accoglienza San Francesco e Santa Chiara e della Mensa Solidale e Casa di Accoglienza don Tonino Bello.